Premio Europa per il Teatro Premio Europa per il Teatro Premio Europa per il Teatro Premio Europa per il Teatro
XIV Edizione - Regolamento

Il Premio Europa per il Teatro, nato nel 1986/87 come progetto pilota in campo teatrale della Commissione Europea, è riconosciuto dal Parlamento e dal Consiglio Europeo quale “organizzazione di interesse culturale europeo”. Il Premio Europa per il Teatro ha lo scopo di promuovere la conoscenza e la diffusione dell’arte teatrale in Europa, contribuendo allo sviluppo dei rapporti culturali e al consolidamento della coscienza europea. Esso ha come organismo associato e sostenitore l’Union des Théâtres de l’Europe e come organismi associati l’Association Internationale des Critiques de Théâtre, l’Instituto Internacional del Teatro del Mediterraneo, l’International Theatre Institute UNESCO e l’European Festivals Association. Il Premio Europa per il Teatro viene assegnato a quella personalità o istituzione teatrale (teatri o compagnie) che maggiormente abbia contribuito alla realizzazione di eventi culturali determinanti per la comprensione e la conoscenza tra i popoli. Il premio viene assegnato alla carriera e il vincitore viene scelto per l’insieme del suo percorso artistico, tra esponenti di grande rilievo del teatro internazionale, inteso nelle sue diverse forme, articolazioni ed espressioni. Il Premio Europa per il Teatro consiste in un importo di 60.000 euro. Dalla terza edizione a questo riconoscimento è affiancato il Premio Europa Realtà Teatrali, ispirato alla volontà di incoraggiare tendenze ed iniziative emergenti nel teatro europeo inteso nelle sue diverse forme, articolazioni ed espressioni. La scelta dovrà tenere conto della totalità dell’opera del candidato, del suo carattere innovativo e della sua originalità. Il Premio può essere assegnato ad una compagnia, a un collettivo artistico, ad un teatro o ad un singolo artista. Sino dalla sua II edizione, la giuria del PERT ha indicato che il premio vuole essere un’occasione di incontro e confronto tra differenti momenti espressivi del teatro europeo. La scelta dovrebbe anche tenere conto, nel corso degli anni, delle differenti aree geografiche. Il Premio Europa Realtà Teatrali passa in maniera definitiva da 20.000 a 30.000 euro, come è stato approvato per l’ultima edizione. La somma verrà ripartita in parti uguali. Entrambi i Premi devono essere ritirati personalmente dai premiati durante la Cerimonia di premiazione che si svolge a conclusione delle manifestazioni del Premio Europa per il Teatro, pena la decadenza della parte pecuniaria del riconoscimento. La Giuria è costituita da personalità della cultura e dell’arte, da critici e operatori culturali, rappresentativi del mondo teatrale europeo e garantisce, nel corso degli anni, una equilibrata presenza delle diverse aree geografiche. Fanno parte di diritto della Giuria i rappresentanti degli organismi associati. La Giuria, nella selezione delle candidature del Premio Europa Realtà Teatrali, è affiancata da una Consulta, composta dai membri degli organismi associati, dai premiati delle passate edizioni dei Premi, da alcuni membri delle Giurie precedenti, dai rappresentanti dei più importanti Teatri, Istituzioni e Festival di Teatro e Danza europei ed internazionali e dai critici delle maggiori testate europee ed internazionali. La cerimonia di consegna dei Premi conclude le manifestazioni articolate in giornate di studi, incontri e conferenze tese ad analizzare la figura e l’opera dei premiati e in momenti creativi con la presentazione di loro spettacoli, work in progress, letture e prove aperte al pubblico, retrospettive video e pubblicazioni. Nell’ambito delle manifestazioni è prevista la sezione Ritorni che ospita creazioni e incontri con gli artisti premiati nelle precedenti edizioni del Premio Europa e del Premio Realtà Teatrali, come momento di evoluzione del percorso artistico dei premiati nel corso del tempo e momento di confronto e scambio. Nel contesto delle manifestazioni rientrano altresì eventuali dibattiti, tavole rotonde, workshop e seminari di studio per una maggiore comprensione dei problemi del teatro europeo. Il Premio svolge, inoltre, un’attività permanente di diffusione e promozione della cultura europea.